EMOTIONAL INTELLIGENCE WEEK: Competenza III e IV

L’Emotional Intelligence Week è una settimana da me dedicata all’approfondimento dell’intelligenza Emotiva per diffondere i concetti fondamentali e spiegare l’importanza di allenarla per la nostra vita

La terza e quarta competenza si riferiscono all’area del modello dell’IE del “Gestisci te stesso”.

SELF MANAGEMENT: Gestione di sé stessi.

Quest’area riguarda la gestione delle emozioni, che ci è utile per agire in maniera più consapevole e intenzionale. Invece che reagire con il “pilota automatico” attraverso un’attenta gestione delle emozioni si può agire in modo più conscio e proattivo.

COMPETENZA 3: UTILIZZARE IL PENSIERO SEQUENZIALE

Questa competenza si riferisce all’abilità nel valutare (emotivamente e praticamente) i costi nel breve e lungo termine e i benefici delle nostre scelte. Ogni azione, ogni scelta, ha un effetto. Questa capacità ci aiuta a esaminare le conseguenze delle nostre scelte. È la chiave per gestire i nostri impulsi e agire intenzionalmente (piuttosto che reagire)

Chi ha un punteggio estremamente basso è reattivo: difficilmente si sofferma a riflettere sull’impatto delle proprie scelte (potrebbe anche non riconoscere che sta facendo delle scelte), probabilmente è un impulsivo.

Il caso opposto è essere paralizzato: considera le implicazioni attentamente ma può diventare eccessivamente avverso al rischio o rimanere “paralizzato” senza agire.

ESERCIZIO

Prova a pensare a delle decisioni che devi prendere nel breve periodo

  • Pensa a una sola decisione da prendere ENTRO 1 MESE, che ti sembra più urgente
  • Prova ad elencare i COSTI e BENEFICI derivanti da questa scelta
    1. Quali sono i costi/benefici per te?
    2. Quali sono i costi/benefici per le persone coinvolte?

COMPETENZA 4: NAVIGARE LE EMOZIONI

Chi possiede questa abilità riesce a trasformare e sviluppare emozioni per andare avanti in maniera efficace. Questo significa accettare le proprie emozioni senza negarle o cercare di sopprimerle, ma “navigarci” dentro, dandoci la possibilità di comprendere i messaggi che provengono dai nostri sentimenti.

Chi non possiede questa abilità può sia evitare le emozioni (sopprimerle, minimizzare, fermare, ignorare) o abbandonarsi troppo a loro. Questo è molto importante per la gestione della rabbia e dello stress.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *