Un percorso di coaching solitamente consiste in 8 – 10 sessioni, della durata di almeno un’ora, effettuate con cadenza settimanale o bisettimanale.

Nel primo incontro si valuta la situazione attuale e il coach aiuta il suo cliente (coachee o partner) a definire gli obiettivi da raggiungere alla fine del percorso o in un periodo più lungo.

Il coach è responsabile della gestione del percorso mentre il contenuto delle conversazioni, protetto dalla confidenzialità, è definito dal coachee, che sceglie l’argomento della conversazione. Il coach lo ascolta, pone domande, restituisce sintesi e feedback.

Ogni percorso di coaching viene studiato su misura per il cliente, in base alle sue necessità, nel rispetto dei suoi valori e dei suoi tempi. Ci sono persone che riescono a raggiungere prima i propri obiettivi, anche in 4/5 sessioni, mentre per altri gestire il cambiamento è un percorso più lungo.

Tra una sessione e quella successiva, vengono pianificati con il coachee i passi e le azioni da compiere a sostegno della riflessione e dell’autovalutazione.

È spesso utile stabilire durante i percorsi di coaching degli specifici incontri di monitoraggio, oltre che una valutazione finale, in cui si analizzano i risultati raggiunti e quelli ancora da raggiungere.

Le sessioni possono essere tenute di persona, via Skype o per telefono, a seconda della comodità o preferenza del coachee.